Lun-Ven 8:30-18:30, Sab 9:00-13:00 800-189664
Test dell'udito online
Scopri in soli 3 minuti la qualità del tuo udito. Il test dell'udito online fornisce informazioni preziose sulla tua capacità uditiva.

Cos'è più normale, portare gli occhiali o gli apparecchi acustici? Perché correggere la vista e l’udito non è la stessa cosa. Ecco cosa ne pensa Anna, nostra cliente che soffre di ipoacusia fin dalla nascita.

Portare gli occhiali o le lenti a contatto per correggere la vista è una cosa normalissima. Allo stesso modo, quando hai un deficit uditivo gli apparecchi acustici ti aiutano ad amplificare i suoni per sentire meglio. Eppure portare gli occhiali sembra essere più normale che portare gli apparecchi acustici. Gli occhiali sono persino diventati un accessorio trendy. I giovani li indossano anche solo per bellezza. Degli apparecchi acustici, al contrario, nessuno ne parla.

Ipoacusia nei giovani

Penso che portare gli occhiali rientri più nella normalità perché gli occhiali sono più visibili e vengono portati da molte persone. Gli apparecchi acustici invece sono meno frequenti e si notano poco. In uno dei miei articoli precedenti ho raccontato che ho i capelli lunghi per cui molte persone nemmeno si accorgono che porto gli apparecchi acustici. Spesso l'ipoacusia viene associata all'invecchiamento ma in realtà è un problema che interessa anche i giovani. Anzi, sembra che l'ipoacusia giovanile sia in aumento a causa dell'uso dei telefonini e dell'ascolto di musica ad alto volume per esempio durante i concerti.

Istituti per bambini con disabilità uditiva e la scuola normale

Personalmente non conosco giovani della mia età che portano gli apparecchi acustici. Nel periodo della scuola materna frequentavo un istituto speciale per bambini con difficoltà di apprendimento legati alla disabilità uditiva. A sei anni ho iniziato a frequentare le scuole normali. Ero l'unica ad avere un deficit uditivo e a portare gli apparecchi acustici. Ho potuto iscrivermi alla scuola normale perché ero in grado di seguire le lezioni e interagire con gli altri bambini senza difficoltà. D'altro canto in questo modo non ho avuto contatti con altri bambini nelle mie stesse condizioni, con una disabilità uditiva. Mio fratello è l'unica persona che conosco della mia età che ha un deficit uditivo. Tutto ciò, forse, mi ha reso più difficile accettare la mia disabilità e considerare le mie protesi come una cosa normale, come lo sono gli occhiali.

Differenza tra occhiali e apparecchi acustici

Esiste una differenza enorme tra gli occhiali e gli apparecchi acustici. In molti casi gli occhiali consentono di correggere la vista di entrambi gli occhi riportando la capacità visiva a livelli pressoché naturali. Nel caso degli apparecchi acustici, non è sempre così. Un apparecchio acustico amplifica i suoni percepiti in modo da poterli sentire meglio ma non ripristina l’udito naturale. Con gli apparecchi puoi sentire molti suoni ma essi vengono percepiti dal cervello in modo diverso rispetto all'udito naturale. Quando racconto tutto ciò alle persone che me lo chiedono, mi guardano sbalorditi se dico che quello che sento io attraverso i miei apparecchi non è uguale a quello che sentono loro. È importante che le persone che non hanno problemi di udito siano coscienti di questa differenza.

Altri articoli

Sordità unilaterale: nuovo trattamento
Lo stress può causare una perdita uditiva
Quando sostituire le batterie dell'apparecchio acustico?
Questo sito web o applicazione impiega cookies. Per saperne di più sul nostro uso di cookies vi preghiamo di consultare la nostra Politica Cookies. Per informazioni generali sui cookies si prega di visitare www.allaboutcookies.org.