Argomenti trattati

Cosa provoca prurito al canale uditivo?

Diverse sono le cause alla base del prurito alle orecchie. Nella maggior parte dei casi, il prurito non è dovuto ad una causa grave; tuttavia, può indicare una condizione medica. È opportuno conoscere le possibili cause per riuscire a trovare la soluzione giusta per il prurito.
Infezione all’orecchio
Il prurito alle orecchie può essere il sintomo di una infezione. A seconda dell’agente patogeno che provoca l’infezione, l’infezione all’orecchio può essere d’origine batterica, virale o fungina. Una delle forme più comuni è l’otite esterna o infezione dell’orecchio esterno che provoca mal d’orecchio e prurito nel canale uditivo. Questa condizione è pure nota come l’orecchio del nuotatore. Può presentarsi quando dell’acqua rimane intrappolata nel canale uditivo dopo una nuotata.
 
L’otite media interessa l’orecchio medio e ha sintomi simili a quelli dell’otite esterna. Sono i bambini a soffrire più di frequente di questa forma d’otite, dati i raffreddori frequenti e le trombe d’Eustachio chiuse.
 
Nell’infezione fungina il prurito tende ad essere più intenso. A parte questo, è piuttosto difficile individuare di quale tipo di infezione all’orecchio si tratta. Di solito, i medici prescrivono inizialmente un antibiotico, e se questo non pone rimedio al problema, suppongono che si tratti di una infezione fungina.
Accumulo di cerume
Il cerume nell’orecchio svolge diverse funzioni importanti. Ad esempio, umidifica la pelle della superficie esterna del canale uditivo e funge da schermo tra il timpano e il mondo esterno. Il cerume cattura la pelle morta e lo sporco e li rimuove attraverso l’orecchio esterno. Tuttavia, come si dice, il troppo stroppia. Questa affermazione si applica anche al cerume dato che un eccesso di cerume può essere la causa del prurito alle orecchie.
 
Se avete un accumulo di cerume, non cedete alla tentazione di rimuoverlo con un bastoncino di cotone. Non è mai una buona idea infilare un qualsiasi oggetto nel canale uditivo, cotton-fioc inclusi. Non farete altro che spingere il cerume più in profondità. Una soluzione di gran lunga migliore sono le gocce auricolari vendute in farmacia che sciolgono il cerume. Fare attenzione a non rimuovere troppo cerume, altrimenti una quantità ridotta può causare secchezza nelle orecchie e di conseguenza prurito.
Allergie

Una reazione allergica può provocare prurito all’interno dell’orecchio. Spesso la causa è da ricercare nei prodotti per la cura personale quali shampoo, bagno schiuma ecc.. Se si ascolta molta musica, evitare di usare ininterrottamente per ore gli auricolari. Cuffie ed auricolari introducono dei batteri e dello sporco nel canale uditivo, provocando prurito alle orecchie e addirittura delle infezioni.

Se si sospetta che un’allergia sia la causa del prurito, ricercarne la causa e cessare di usarla subito in modo da far sparire il prurito.

Gli apparecchi acustici e gli orecchini in nickel possono anche essere associati al prurito alle orecchie. Nel caso degli apparecchi acustici, il problema è il rivestimento in materiale plastico. Chi ha la pelle particolarmente sensibile, può sviluppare una reazione allergica al materiale. Chi usa gli apparecchi acustici, può soffrire di prurito alle orecchie se dell’acqua rimane intrappolata dietro all’apparecchio.

Se sospetti che la causa del prurito possa essere l’apparecchio acustico,  non esitare a contattare un centro AudioNova vicino a te per fissare un appuntamento gratuito con uno dei nostri audioprotesisti specializzati che sarà ben lieto di fornirti assistenza.
 

Eczema e psoriasi
Un eczema può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo. Quando compare un eczema alle orecchie senza una causa ovvia, si parla di dermatite eczematosa aurale. Chi è affetto da psoriasi, è molto più portato a questa condizione particolare della pelle. Uno dei sintomi caratteristici dell’eczema alle orecchie è il prurito attorno all’orecchio o all’interno dell’orecchio.
Allergie alimentari
Pulizia sbagliata delle orecchie
Anche se si può essere tentati a volte di pulire la cavità delle orecchie con un cotton-fioc, questa azione può provocare una infiammazione nel canale uditivo e prurito alle orecchie. Non bisognerebbe mai introdurre oggetti nel canale uditivo, ma invece seguire idonee tecniche di pulizia delle orecchie.

Quali sono i sintomi del prurito alle orecchie?

Ammettiamolo, è difficile resistere alla tentazione di cercare di estirpare il prurito dalle orecchie. Ricordate, però, che così facendo si peggiora la situazione. I sintomi del prurito alle orecchie possono essere diversi, a seconda della causa che lo ha scatenato. Se l’orecchio ha un’infezione, oltre al prurito, può svilupparsi la febbre, un rigonfiamento dell’orecchio e persino una secrezione.

Come posso curare il prurito alle orecchie?

Il rimedio da applicare dipende dalla causa del prurito

Se il prurito è dovuto alla secchezza, basta applicare alcune gocce di olio d’oliva nel canale uditivo per ripristinare il pH naturale e umidificarlo. Al posto dell’olio d’oliva, si può usare aloe vera.

Se il prurito è dovuto ad una reazione allergica, la soluzione migliore è stare alla larga dalla sostanza irritante. Potrebbe bastare di sostituire l’orecchino o lo shampoo con una alternativa più naturale.

Se si è formata una infezione nell’orecchio, il medico potrà prescrivere un antibiotico o gocce auricolari per curare l’infezione. Risolta l’infezione, scomparirà pure il prurito alle orecchie.

Come si può notare, il prurito alle orecchie può essere il sintomo di diversi problemi. Prima di usare gocce o pomate nell’orecchio, è meglio consultare un medico per una diagnosi corretta.